Peacock, recensione di Biagio Giordano

Peacock, di Michael Lander, con Cillian Murphy, Bill Pullman, Josh Lucas, Keith Carradine, Ellen Page, Susan Sarandon, produzione Usa, anno 2010, thriller psicologico, minuti 90. maggie figlio jake
Peacock è un piccolo villaggio del Nebraska dove vive John Skillpa (un Cillian Pullman in gran forma), un tranquillo impiegato di banca, un uomo dal comportamento strano: riservato, sfuggente, remissivo, diffidente, che sembra aver trovato nel gran lavoro che compie, il pretesto per ignorare gran parte della gente che lo circonda.
L'uomo ha perso da un anno la madre, decisamente nevrotica, con la quale aveva avuto da piccolo un rapporto difficile, ben evidenziato nel film da flash back di buona intensità fotografica. John ha avuto un'educazione fuorviante rispetto alle necessità di base della vita, causata da un rapporto malato con la madre, con la quale ha subito ripetuti atti sadici.
In seguito John non è riuscito ad elaborare il lutto, ha prevalso nel suo inconscio il bisogno passionale d...

Leggi tutto l'articolo