Per iniziare con il piede giusto

Vedere un Counselor può essere liberatorio in modi che non avete mai immaginato.
Tuttavia, rivolgersi a un professionista della relazione d’aiuto richiede una grande apertura mentale e la disponibilità ad esporsi per rivelare chi si è veramente, e per questo può suscitare comprensibili timori.
Ma prima di decidere di mettervi in gioco ed esprimere ciò che sentite veramente, ecco alcuni punti fondamentali da tenere a mente per favorire il processo di Counseling ed evitare gli errori più comuni.
Ricevere un’opinione obiettiva Molti pensano erroneamente che le persone a loro più vicine siano le “spalle migliori su cui piangere”.
Tuttavia, spesso tale vicinanza non consente di offrire la giusta prospettiva, e il coinvolgimento emotivo ostacola la chiarezza di pensiero necessaria per un’azione proattiva ed efficace.
Un professionista esperto e preparato, e non coinvolto in una relazione personale, può darvi l’opportunità di vedere una situazione con chiarezza, e scegliere le opzioni possibili in un ambiente sicuro e senza pressioni.
Chiedere aiuto Lo scoglio principale per molti – soprattutto per gli uomini – è la convinzione che il ricorso ad un aiuto esterno sia un segnale di debolezza.
In realtà, intraprendere un percorso di Counseling è una scelta consapevole e intenzionale, che non può e non deve essere imposta da nessuno.
Il Counseling aiuta a valutare in maniera profonda e obiettiva i propri stati d’animo, e comprendere a fondo le proprie emozioni impedisce che queste portino la vita a prendere direzioni che siano controproducenti per una felicità a lungo termine.
Mettere ordine tra le emozioni è un processo che dura tutta una vita, ma come dice un famoso detto cinese: “Anche il viaggio più lungo inizia con il primo passo”.
Ricevere aiuto da un professionista può fare la differenza nell’iniziare il viaggio con il piede giusto.
Quando rivolgersi a un Counselor A tutti capita prima o poi di sentire che qualcosa nella propria vita non sta procedendo nel modo giusto, avendo al tempo stesso la sensazione di non conoscerne le cause, né le possibili soluzioni.
Sappiamo semplicemente che una situazione, una relazione o un evento stanno ostacolando la nostra felicità.
Un percorso di counseling consente di acquisire consapevolezza sulle dinamiche comunicative, emotive e relazionali proprie e degli altri, e dunque acquisire le informazioni che servono per conoscere, affrontare e trovare soluzioni utili per risolvere il problema che vi affligge.

Leggi tutto l'articolo