Per la Bhutto

Ancora scontri a Karachi, questa volta scatenati dai sostentori di Benazir Bhutto, dopo la strage di giovedì scorso in cui sono morte 139 persone.
L'ex primo ministro ha detto di aver consegnato al presidente Pervez Musharraf i nomi di tre persone sospettate del massacro

Leggi tutto l'articolo