Per ogni donna un fiore

Ed io parlavo, gridavo:
"Va', allontanati lieta, di me
non ti scordare. Quanto amore
vivemmo lo sai? Già scordi?
Lascia, fammi parlare!
Quanta dolcezza, e palpitare nel bello,
molte trecce di viole,
di rose e di crocchi allacciavi
sul capo, e mi entravi negli occhi: e quante
ghirlande stordenti di odori
a carezzarti la gola morbida!
Cara, fiorita di petali,
olii regali a lustrarti,
essenze di fiori:
e sciogliere sui letti
l'ansia di tenerezza
delle fanciulle,
e ubriacarsi di danza, di sacra bevanda.
Saffo

foto: Dario Mainetti

Leggi tutto l'articolo