Per quale motivo i Trader falliscono?

Una domanda che tutti si fanno e che il blog di Dove Investire oggi vuole cercare di rispondere è; perché molti trader falliscono? Le statistiche mostrano che un’alta percentuale di investitori non riesce ad avere risultati positivi  negli investimenti.
Secondo le statistiche, almeno il 70% dei trader perde denaro, e solo una percentuale attorno al 10% riesce a fare profitti.
L’incapacità di produrre profitti con continuità si traduce in un rapido prosciugamento del conto destinato al trading, con la conseguenza che a questo punto quasi tutti abbandonano il trading, perché non hanno altre risorse da investire o perché sono disillusi.
C’è però anche una piccola parte che non molla, si ferma a meditare sugli errori commessi e ricomincia; molti grandi trader hanno vissuto questa penosa trafila, ma hanno saputo trarre insegnamenti dai loro errori.
Non vogliamo dire che per riuscire nel trading bisogna per forza mettere in conto di perdere inizialmente grosse cifre.
L’aspetto che vogliamo evidenziare è un altro.
Perché anche molti grandi trader, all’inizio della loro carriera, hanno subito grandi perdite? Probabilmente perché, come tutti, si sono avvicinati al mercato senza la necessaria preparazione.
E’ fuori discussione che niente può sostituire l’esperienza che si matura operando effettivamente sui mercati, ma l’errore più comune è proprio quello di voler iniziare ad operare senza le indispensabili cognizioni di base.
Il trading non è gioco d’azzardo, ma deve essere concepito in tutto e per tutto come una professione, e come tale richiede studio e preparazione.
Poi l’esperienza permetterà di migliorare le proprie capacità, ma è indispensabile avere una solida base da cui partire.
Quindi una prima, importantissima indicazione è di non avere fretta di iniziare a fare trading, ma di investire tutto il tempo e le risorse necessari in formazione, studio, aggiornamento; frequentare corsi, leggere libri, iniziare ad osservare il mercato.
Tutta questa preparazione ci permetterà di orientarci attraverso la moltitudine di tecniche di trading e di capire quale tecnica si avvicina di più alle nostre esigenze.
Poi possiamo provare a fare trading senza denaro reale, cercando così di prendere confidenza con le tecniche scelte.
Se abbiamo avuto la pazienza di percorrere con calma queste tappe, quando andremo ad operare con denaro reale lo faremo con più tranquillità, perché non agiremo in modo istintivo e irrazionale, ma secondo tecniche e regole sperimentate.
Ci sono alcuni preconcetti tipici di [...]

Leggi tutto l'articolo