Per rinfrescarVi la memoria - SIGNORI E SIGNORE SIAMO IN ITALIA – L’amaro sfogo del Capitano Gregorio De Falco: “Schettino in cattedra e io declassato dietro a una scrivania” !!!

 
.
SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti
.
.
Per rinfrescarVi la memoria Vi riproponiamo questo articolo del dicembre 2014
Per rinfrescarVi la memoria - SIGNORI E SIGNORE SIAMO IN ITALIA – L’amaro sfogo del Capitano Gregorio De Falco: “Schettino in cattedra e io declassato dietro a una scrivania” !!!
Trasferito all’ufficio amministrativo Gregorio de Falco, il capitano di fregata che urlò a Schettino “Salga a bordo, c…”. “Sto pagando per tutto quello che ho fatto la notte della Concordia” dice. Parla di mobbing e minaccia azioni legali…


È finito a lavorare in un ufficio Gregorio de Falco, il capitano di fregata che la notte della tragedia della Costa Concordia urlò a Francesco Schettino “Torni a bordo…”. Rimosso dal settore operativo della capitaneria di porto, de Falco ora minaccia azioni legali. “Eseguirò gli ordini – fa sapere – ma sono convinto di essere vittima di mobbing”.
LO SFOGO – Gregorio de Falco, a fine settembre, dovrà lasciare il servizio operazioni e iniz...

Leggi tutto l'articolo