Per una corretta pulizia del pesce

.
Una volta acquistato il pesce la prima operazione da fare è la pulizia.
Se possibile è consigliabile far pulire il pesce in pescheria all'atto dell'acquisto, diversamente è possibile procedere nel modo seguente.
Il pesce di grosso taglio deve innanzitutto essere privato dei visceri.
Poi squamarlo: posate il pesce su di un tagliere tenendolo per la coda, con un coltellino raschiatelo, procedendo dalla coda verso la testa, facendo attenzione a non premere molto per non rovinare la pelle, quindi togliete le pinne e le spine sporgenti con un paio di forbici.
Togliete le branchie alzando gli opercoli e adoperando il coltello come leva.
Ciò fatto, lavate il pesce più volte in acqua fredda avendo cura di eliminare tutti i residui delle squame, delle branchie e dei visceri.
I pesci a pelle dura come le murene e le anguille vanno anche spellate.
Incidete tutto intorno alla testa, rosvesciate l'orlo della pelle verso il basso e con la mano munita di un canovacci o, tiratela via.
Compiuta questa operazione, levate la testa.
A questo punto non resta che procedere alla cottura secondo le istruziopni della ricetta scelta.
 "La miCorretta pulizia del pesce La cucina pratica" 1988 Tutorial video come pulire: aragosta branzino canocchie coda di rospo ombrina orata pesce appena pescato pesce balestra pesce cotto pesce gatto razza rombo altri pesci e crostacei 2 3 4

Leggi tutto l'articolo