Perché il tuo partner non ti fa dormire bene

Può l’amore sopravvivere alla difficoltà che si prova nel dormire insieme a qualcuno? Soprattutto se si è abituati a dormire soli? Ecco quattro motivazioni che spiegano come può non essere facile condividere il talamo con la propria dolce metà: 1 La loro temperatura corporea - I corpi emettono calore, dormire in due rende quindi più caldo l’ambiente.
Quante volte nella notte cerchiamo infatti la parte più fresca del letto? Ecco, con un “intruso” nel letto diventa impossibile.
2 Diversi ritmi circadiani - Avere un ritmo circadiano, o orologio biologico, diverso è un problema: è difficile andare a letto in momenti differenti senza svegliare il partner.
Pensate se avete molto sonno e magari la vostra dolce metà vuole parlare o leggere un libro… 3 Difficoltà ad abituarsi - Anche se tu e il tuo partner amate condividere il letto, la nuova sistemazione per dormire potrebbe causarvi stress.
La sua presenza, le sue cose in camera o sul comodino: bisogna abituarsi piano piano all’idea che c’è meno spazio per voi nella vostra stessa camera.
4 Le loro abitudini interrompono il sonno - Non sorprende che gli apparecchi elettronici possano rovinare il sonno e se hai a che fare anche con il telefono di qualcun altro la cosa si fa complicata.
Se il vostro partner ad esempio gioca con lo smartphone prima di addormentarsi o riesce a prendere sonno solo con un film di sottofondo, queste abitudini ricadranno inevitabilmente su di voi.

Leggi tutto l'articolo