Perché la vita sarebbe molto più bella se non avessimo i piedi

I piedi sono brutti: sono antiestetici; hanno delle protuberanze orribili chiamate "dita" che si accavallano quando metti le scarpe con il tacco e, ancora peggio, si vedono pure se le scarpe in questione hanno il buco davanti (a questo obbrobrio della moda dedicherò un articolo a sé stante); quando fa caldo vorresti non averli perché alimentano da soli un ecosistema; quando fa freddo vorresti non averli perché sono congelati al punto che forse sei la risposta al problema del surriscaldamento globale ma ancora non lo sai; quando non fa né caldo né freddo se metti i sandali (oltre che disturbare la quiete pubblica con un orrore simile) hai freddo e se metti le scarpe chiuse hai caldo; quando piove si bagnano i piedi; infine i piedi sono inutili poiché non hanno nessun compito che potrebbero svolgere tranquillamente (e meglio) le zampe palmate di un'oca.
Dato che però esistono persone così pazze da amarli, scriverò dei motivi oggettivi per cui in realtà la vita sarebbe migliore senza piedi.
Il primo motivo è la levataccia mattutina: il piede che esce nudo dal letto (bleaaaaa ma dormite con le calzeee) e tocca il pavimento gelido è traumatico e rende inevitabilmente il resto della giornata brutto e all'insegna dell'odio verso il mondo.
Da qui il modo di dire "Ma ti sei alzato con il piede sbagliato?" che comunque non esisterebbe se togliessimo i piedi dalla nostra vita.
In sostanza, meno piedi=più feicità per tutti.
Il secondo motivo è lo sporco.
Che cosa tocca lo sporco camminando scalzi per casa? I piedi.
Che cosa tocca lo sporco camminando scalzi da qualsiasi altra parte? I piedi.
Che cosa porta in giro lo sporco? Le scarpe, di cui potremmo fare a meno se non avessimo i piedi.
Perla di questo paragrafo: meno piedi=più salute per tutti.
Fra l'altro camminare scalzi su pavimento freddo può far ammalare le persone, quindi meno piedi=molta più salute per tutti.
Il terzo motivo, il più brutto e terrificante di tutti, sono le alghe ma in generale anche il mare e ciò che ci sta dentro.
Quanto è brutto entrare in acqua e venire attaccati dalle alghe fameliche che si aggrovigliano ai piedi, si infilano tra le "dita", si aggrappano viscide alle caviglie di poveri sfortunati che i piedi manco li volevano avere? E quanto è brutto scoprire con il piede che sul fondo c'è un granchio che magari ti pinza? Per non parlare del fatto che qualsiasi animale, se sei in acqua alta dove non tocchi, come prima cosa vedrà i piedi muoversi e comincerà a mangiarti da quelli.
Meno piedi=più sicurezza e divertimento al mare per [...]

Leggi tutto l'articolo