Perche'....LUPO

In alcuni di noi e' rimasto un ricordo ancestrale per molti perso.
''LUPO'' lo identifica, lo concretizza in una sola parola, e' sentire l'istinto in se, sapere.
Qualcuno ne ha la consapevolezza altri lo sono ma non lo riconoscono, ignorano il LUPO che e' in loro.
Parole senza senso per chi non lo e'.
Sensi all'erta, percezioni sottili mentre si e' pronti a scattare.
Il profumo del muschio, passi silenti in un bosco, guardinghi e' li' che il Lupo si riconosce, nel piacere di ritrovare il suo habitat, nel muoversi padrone sicuro ma guardingo.
Annusare, proiettarsi e fondersi con cio' che lo circonda, farne parte perfettamente integrato.
Non l'uomo ''invasivo' ma il Lupo che prova sensazioni sconosciute a chi non lo e' piu'. Usare il suo odorato, il suo tatto,la vista e tutti i sensi proiettati al di la' di quella che e' la norma e provarne piacere, un piacere quasi sensuale.
Accarezzare un albero, sentirne la rugosita' e la vita scorrere in esso, i Lupi si riconoscono fra di loro, si stimano, si capiscono perche' condividono le stesse sensazioni, sensazioni  che appaiono solo vaneggiamenti a chi non comprende....ecco..perche' LUPO.

Leggi tutto l'articolo