Perde la verginità (da sola) dopo una telefonata erotica: denuncia l’amico per stupro

Una ragazza 20enne tunisina si sarebbe talmente eccitata in seguito ad una telefonata erotica con un amico da perdere la verginità “al telefono”.
Quando la famiglia ha scoperto l’accaduto, ha denunciato l’uomo per stupro.
L’uomo, un 30enne, ha negato di aver anche solo sfiorato la ragazza (cosa di cui peraltro non è accusato), ma ha ammesso la telefonata a luci rosse.
Secondo il suo racconto, i due erano impegnati in una conversazione “bollente” al telefono, e la ragazza ha iniziato prima ad ansimare finchéad un certo punto si sarebbe accorta che stava perdendo sangue.
Secondo la denuncia, il fatto che l’uomo abbia “spinto” la ragazza a masturbarsi, perdendo così  la verginità  sarebbe equiparabile ad una violenza sessuale.
TicinoNews

Leggi tutto l'articolo