Perde le dita dei piedi per congelamento e le dona a un bar: «Si potranno bere in un cocktail»

Un cocktail da brividi e non per il ghiaccio nel bicchiere. Un ex marine e maratoneta di 46 anni, Nick Griffith, ha donato le tre dita dei piedi perse per congelamento a un hotel canadese che le userà per un drink singolare. Felice per il "riciclo", non vede l'ora di berlo e di portare la famiglia nel locale. La trovata, riportata dall'Independent, sembra degna di una sceneggiatura horror.
Nel febbraio dello scorso Griffiths è stato costretto a lasciare la corsa artica Yukon perché durante le 300 miglia aveva sofferto di una grave forma di congelamento. Ricoverato in un ospedale canadese, gli parlarono di un cocktail a base di whisky con un dito umano mummificato da inserire come una buccia d'arancia.
Dopo aver sentito parlare del cocktail, Griffiths ha chiesto ai medici di amputargli tre dei suoi piedi per lasciarglieli tenere in modo da spedirli al Downtown Hotel per questo scopo. La bibita modello si chiama
"Sourtoe" e dal 1973 chiama a raccolta turisti attratti dalla sfida di ber...

Leggi tutto l'articolo