Perduto amore ...

Perduto amore ...
Tutti quanti li baci che m'ài dato li tengo rinserati in fonno ar core; sarà e' ricordo d'un perduto amore, u' ricordo infinito der passato.
Sortanto tu, però, già m'hai scordato, perchè, nun vôi sapè che sia dolore; e su' quer viso, bello come un fiore, mò ce vedo er soriso sminchionato.
Lo sò che scherzi co' la sorte mia e godi si me vedi addolorato; forse te piace troppo l'allegria.
Cusì tu te ne stai cor bon'umore; invece io, da quanno m'ai lassato...
me so' ingrassato come u' lottatore.
Mario Ferri "Puncicature ...
Sonetti romaneschi", Unione Arti Grafiche Abruzzesi - Roma 1926, pag.
19

Leggi tutto l'articolo