Periodo BALNEARE del Deposito-Osservazioni al P.G.T.: Tecnicismi Sindacali o semplice BUON SENSO?

A fronte di alcune contestazioni-osservazioni su ciò che si ritiene un periodo infelice di deposito pubblicazione e tempi di protocollo delle osservazioni al P.G.T.
sul suo blog il Sindaco sostiene: “Sia chiaro a tutti: non abbiamo deciso questi tempi per far fare le osservazioni in periodo balneare.
Se qualcuno pensa che volevamo toglierci le grane facendo uno sgambetto ai cittadini, si sbaglia” –  E ancora: ”Con ciò non si è voluto minimamente restringere il tempo utile dato ai cittadini per presentare osservazioni al PGT.
Al contrario, infatti, se avessimo proceduto alla pubblicazione ufficiale del PGT (avvenuta il 7 giugno) utilizzato tutti o buona parte dei 90 giorni dati dalla legge dopo l’adozione del Piano (avvenuta il 5 maggio), in quel caso avremmo sì messo i cittadini nella condizione di non poter visionare le carte e conoscere i contenuti del PGT.
Fare 30 giorni di pubblicazione per i cittadini nei mesi di luglio o agosto sarebbe stato onesto? Io ho ritenuto di no”.
E ancora: “Lo ribadisco: mettere a disposizione le carte tra luglio e agosto sarebbe stato davvero scorretto, segno di una volontà tesa ad escludere la partecipazione.
Abbiamo invece fatto il contrario, consentendo a tutti tempi adeguati e corretti per conoscere e presentare le eventuali osservazioni".
Occorre però ricordare che entro 90 giorni dall'adozione, gli atti di P.G.T.
sono depositati, a pena di inefficacia degli atti adottati, nella segreteria comunale per un periodo continuativo di 30 giorni, al fine della presentazione delle osservazioni dei cittadini nei successivi 30 giorni.
Tempo max 150 giorni, non 90 come sostiene il Sindaco.
Alle giustificazioni personali del Sindaco (visto che sono sul suo blog personale) e niente risulta sul sito del Comune come Istituzione, faccio presente, con un semplice schema d’ordine inverso per tempistica ma giusto per importanza, cosa di doveva – poteva fare per dare la possibilità di una maggiore compartecipazione dei Cittadini, tralasciando i cosiddetti “Dies a quo non computatur in termino, dies ad quem computatur” che qui non è il caso di sottilizzare:   - dal 5 settembre al 5 ottobre 2010 = periodo per la PRESENTAZIONE DELLE OSSERVAZIONI.
La questione più importante di tutte e che in primis avrebbe dovuto orientare il tutto.
- dal 5 agosto al 5 settembre 2010 = periodo per il DEPOSITO OBBLIGATORIO MINIMO dei documenti del P.G.T.
così è rispettata la tempistica di legge, semprechè non sia applicabile il "perido feriale neutro".
- dal 5 giugno al 5 agosto = periodo [...]

Leggi tutto l'articolo