Peschici / Al via la quinta edizione del carnevale

Peschici / Al via la quinta edizione del carnevale mercoledì 16 gennaio 2013 ore 18:15 E' partita, ieri, martedì 15 gennaio, con lo slogan, "protagonisti, non spettatori", la macchina organizzativa del Carnual 2013, che vedrà, per la quinta volta consecutiva, protagonista l'intero paese con l'allestimento di carri allegorici e gruppi mascherati.
L'incontro, tenuto sul Comune di Peschici alle 17.30, è stato organizzato e diretto dal presidente dell'Ass.Cult."Punto di Stella", Piero Giannini, che in esordio ha ricordato quanto tutto si debba operare facendo appello all'amore per il proprio paese.
Hanno partecipato alcuni, dei tanti, sodalizi peschiciani e sono stati individuati dei ‘momenti’ mascherati che parteciperanno alle due sfilate del 10 e 12 febbraio prossimi: “Fiabilandia”, imperniato sulle favole e organizzato da Massimo Caroprese dell’Asd “Athletic Club”; - “Sister Act”, dedicato al celebre musical di Broadway (gruppo spontaneo) - “Multiparty” (Daniele Mastromatteo); - Carro "ma come fanno i marinai..." L'associazione “Amici della Musica”, rappresentata da Giuseppe Mastromatteo, ha garantito che i ragazzi della banda musicale “Domenico Collotorto” prenderanno parte alle sfilate (da decidere ancora se con o senza strumenti), mentre la tradizione del carnevale storico peschiciano (col processo e la ‘morte’ del fantoccio) sarà riproposta, attualizzata, da Elia Salcuni, Marcella Caroprese, Corinta Fasanella, Ezia Santori, Simona Vecera e Francesco D'arenzo, membri del Comitato "Peschici Eventi".
Altre sono le novità previste, ma per tenere tutti col fiato sospeso, alcuni promotori dell'evento, preferiscono ancora tenere il silenzio stampa e non "bruciare" l'effetto sorpresa.
Il servizio d'ordine delle sfilate sarà garantito, oltre che dalle autortià militari, anche dai volontari dell'organizzazione “Giacche Verdi” che fanno capo alla Protezione Civile del paese.
La manifestazione sarà anche l'occasione per rinnovare il gemellaggio con la Città di Vieste.
Ovviamente le partecipazioni di altri gruppi e associazioni, che nel frattempo decidano di intervenire, sono aperte non escludendo nessuno.
F.D.

Leggi tutto l'articolo