Peschici/ Gaetano Sacco eletto mini-presidente di tutti i 18 parchi nazionali d’Italia

Peschici/ Gaetano Sacco eletto mini-presidente di tutti i 18 parchi nazionali d’Italia venerdì 03 giugno 2016 ore 09:45 Peschici ospiterà per la terza volta l’iniziativa nazionale “coloriamo il nostro futuro”.
   È arrivato I'ok, dopo la richie­sta avanzata dal sindaco Franco Tavaglione neo presidente della comunità del Parco na­zionale del Gargano: la edizione 2017 della ma­nifestazione «Coloriamo il nostro futuro» si terrà a Peschici.
Da Pescasseroli e Civitella Alfedena (in provincia de L'Aquila) di quest'anno, all'antica Pesclizio fondata dai Sara­ceni sul Gargano il prossimo anno.
La ras­segna del consiglio comunale dei ragazzi e dei minisindaci dei parchi e delle riserve naturali tra un anno sbarcherà per la terza volta (è già accaduto nel 2003 e nel 2011) nel Parco Nazionale del Gargano dopo la odierna edizione svoltasi nel Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise dal 23 al 27 maggio scorsi a Pescas­seroli, Aquila e alla quale ha partecipato lo stesso Tavaglione, in qualità appunto di pre­sidente della comunità del parco (l'organismo che raggruppa i diciotto comuni dell'area pro­tetta più l'ente Provincia e l'ente Regione).
Ma il Gargano oltre ad incassare la candidatura quale prossima sede dell'annuale convegno dei mini presidenti dei parchi, in terra aquilana ha conquistato anche un altro traguardo non meno prestigioso: ovvero la carica di mini presidente della Federparchid'Italia.
Lo ha fatto con Gaetano Sacco, il mini presidente del parco del Gargano, 14 anni, da Ischitella, alunno dell'istituto commerciale “Pietro Giannone”.
Ha superato al fotofmish (due soli i voti di scarto) il mini sindaco di Gratteri, Francesco Castelli.
Per Gaetano ben 31 voti.
Non più tardi di due settimane fa aveva già conquistato la corona di mini presidente del parco nazionale del Gargano intercettando ben 5 voti su 8.
A votarlo in quella occasione i minisindaci dei Comuni dell'area protetta gar­ganica che aderiscono alla «rete nazionale "Co­loriamo il nostro futuro, consiglio comunale dei ragazzi, minisindaci dei parchi nazionali e delle riserve d'Italia», il più grande progetto scolastico riconosciuto da ministero, presiden­za della Camera, presidenza del Senato eque" st'anno individuato e riconosciuto dall'Unesco come patrimonio culturale immateriale.
Un progetto che va avanti da 16 anni e coin­volge 51 istituti comprensivi, 72 Comuni, 12 Regioni' dalla Sicilia al Trentino e 18 parchi nazionali di Italia.
Ad insignire il piccolo Gaetano del nuovo titolo, è stato il vicepresidente del Parco del [...]

Leggi tutto l'articolo