Peschici/ Il Consiglio di stato dice no al chiosco sulla Baia di Zaiana

Peschici/ Il Consiglio di stato dice no al chiosco sulla Baia di Zaiana StampaEmail Come ormai ogni estate anche quest’anno è puntualmente riesplosa la nota querelle in ordine alla contesa della Baia di Zaiana che vede contrapposti da una parte la famiglia austriaca dei Pelikan, proprietaria di una villa posta sul costone roccioso a nord della baia e in passato già titolare della concessione di un ampio tratto di spiaggia, poi revocato, e dall’altra i titolari dello stabilimento balneare “Il Grottone”, con l’annesso bar-ristorante, posto sull’altra estremità della stessa baia.In mezzo ai due contendenti vi è il Comune di Peschici che nel 2011 aveva rilasciato a favore della signora Veronica Pelikan un permesso per la costruzione di un chiosco-bar in legno nell’area immediatamente retrostante la spiaggia di Zaiana, di proprietà del demanio civico comunale; sulla base di tale permesso la Pelikan nel 2015 aveva iniziato i relativi lavori di costruzione, ma a seguito dell’esposto di un vic...

Leggi tutto l'articolo