Peter Cincotti - "On The Moon" (Concord Records, 2004).

Dal cantautore e pianista jazz statunitense, tutto ci saremmo aspettato fuorchè che parlasse della propria storia. E nessuno può farlo, al di fuori di sè. Lo fa con un album di 42 minuti di riflessione, e introspezione stellare. Come un riccio si chiude, mentre attorno suona una band jazz di tutto spessore. Jeff Mironov (chitarra), William Galison (armonica), Scott Kreitzer, Brad Leali (sassofoni); Barry Danielian (tromba); Gary Smulyan, Wycliffe Gordon (trombone); Sam Yahel (organo); Barak Mori (basso); Mark McLean, Kenny Washington, e Bashiri Johnson (percussioni) autentici satelliti d'amore; il resto è storia, è la sua vita. Tra jazz contemporaneo e improvvisazioni jam, Peter Cincotti coniuga stile a divertimento, intrattenimento, in maniera veramente egregia.
https://www.youtube.com/watch?v=I6aQ416dwzw

Leggi tutto l'articolo