Petizione sì Tav oltre 57mila adesioni

(ANSA) – TORINO, 8 NOV – “La disponibilità all’ascolto della sindaca Appendino arriva tardi.
E in ogni caso la Tav non è merce di scambio, ma un’opera che renderà più competitiva Torino”.
Lo afferma Mino Giachino, già sottosegretario ai Trasporti, promotore della petizione a favore della Torino-Lione che ha raccolto, su Change.org, oltre 57 mila adesioni.
“Il voto in Consiglio Comunale voluto dai 5 Stelle è stato il punto più basso per la Città da cui è partita L’Unità d’Italia – sostiene Giachino – la rinascita di un Paese che prima del Traforo del Fréjus aveva un Pil di 1/4 rispetto agli inglesi.
Le 57.000 e più adesioni alla Petizione sì Tav di Silavoro (l’associazione di Giachino, ndr) e la manifestazione di Sabato rappresentano la speranza per il rilancio di economia e lavoro a Torino e nel Paese”.
La raccolta firme a sostegno della petizione prosegue.
Nel pomeriggio, intanto, la manifestazione di sabato – organizzata con il ‘Comitato dei Si, Torino va avanti’, verrà presentata in conferenza stampa.