Philip Roth e Marcel Proust

"A proposito di modelli giganteschi, non so se sia mai stato notato ma la prima parte di Pastorale Americana è un'esplicita parodia della Recherche proustiana, a cominciare dal titolo: Paradiso ricordato.
La differenza più vistosa è che Roth inizia il suo libro dove Proust lo termina: da una rimpatriata con i vecchi amici di una vita, un Big Chill fuori tempo massimo.
Condizioni e stati d'animo dei due scrittori si somigliano parecchio.
Sia Marcel che Nathan vivono lontani da tutto.
Finché spinti da nostalgia, noia e curiosità, decidono di dare un'ultima chance al vecchio mondo partecipando a una festa: si tratta per entrambi di una matinée.
Circostanza che permette loro di constatare che ne è stato della comitiva trascurata per così tanti anni.
Marcel, rientrato a Parigi dopo un lungo soggiorno in casa di cura, si reca dai principi di Guermantes; Nathan abbandona il rifugio di montagna per raggiungere la quarantacinquesima riunione degli ex allievi della sua scuola, che ha luogo in u...

Leggi tutto l'articolo