Più sicuri...ALLEANZA C'E'!!!!

Sarà il lavoro intenso di questi giorni nella campagna elettorale politica ed amministrativa di Roma, sarà stata la riunione di coordinamento di ieri in cui ci siamo finalmente “scontrati” su tutti i nostri dubbi e su tutti i nostri obiettivi, sarà anche che ho letto un articolo su “la chiazza” che parla praticamente di me e di noi e ne parla dal di fuori e dall’esterno, ma oggi ho deciso di dire la mia.
Di dire la mia su questa campagna elettorale, di dire la mia sul mio impegno, di dire la mia sul PdL, di dire la mia sul MIO Presidente.
Prima di tutto: AN non si è ancora sciolta! Si scioglierà certo, lo sappiamo, non siamo mica così stupidi da bendarci gli occhi, ma ad oggi esiste ancora e prima del congresso di Novembre, ci sarà un percorso lungo da fare per decidere le modalità e le condizioni di scioglimento.
Non nego la mia sorpresa quando il Presidente Fini ha comunicato la sua decisione, c’ero anche io il giorno prima al congresso provinciale di AN Roma, e di questo neppure un cenno, ho però letto le sue dichiarazioni posteriori, ho compreso le motivazioni e ho trovato le differenze rispetto alle dichiarazioni del novembre scorso.  Le ho comprese perché  il percorso che Fini ha iniziato con la svolta di Fiuggi sapevamo che aveva come obiettivo il PPE, partito europeo di cui tra l’altro non fanno parte i partiti centristi d’Europa bensì quelli della destra moderna, un percorso lungo cominciato già con l’MSI per spostare i valori della destra in un contenitore più grande, evitare la nicchia che solo in Italia non si riesce a infrangere.
Ho trovato le differenze rispetto alle dichiarazioni precedenti  e sono differenze facili ed evidenti  “E' cambiato tutto, è caduto il governo ed è finita la legislatura, e soprattutto è cambiata la volontà di Berlusconi: An non poteva che dire no a un partito annunciato senza una discussione.
Oggi- ribadisce- si tratta di partecipare insieme alla stesura delle liste, del programma e delle regole del nuovo soggetto politico".
(G.
Fini Hotel Jolly 16 febbraio 2008).
Ci sono di mezzo anche gli scopi personali?! probabile, anzi quasi certo.
Silvio Berlusconi non è eterno e Gianfranco Fini è sicuramente l’unico politico al momento a poter prendere il suo posto.
Eppure se fosse solo questo avrebbe perso per strada i pezzi del suo partito, quei colonnelli duri e puri ancora con la celtica al collo, le sezioni di AG avrebbero fatto la rivoluzione e la destra di Storace avrebbe fatto incetta di tessere e voti…però non è andata così.
Storace [...]

Leggi tutto l'articolo