Pi-greco, e io recito i decimali

Akira Haraguchi è un ingegnere giapponese in pensione che si è guadagnato una certa notorietà proprio grazie al «pi greco».
Nato nel 1946, Haraguchi probabilmente ha voluto dimostrare che anche il cervello umano è una macchina speciale e così il 3 ottobre del 2006, a sessant’anni, ha recitato a memoria le prime 100 mila cifre decimali del «pi greco».
Il suo «recital», organizzato in una sala pubblica di Kisarazu, una città a est di Tokyo, è iniziato alle 9 del mattino e all’una e 28 del giorno dopo l’ingegnere tagliò il traguardo dei 100 mila decimali.
Il tutto venne filmato e documentato.
L’ingegnere non recitò i numeri tutto d’un fiato, ma ogni due ore si concedeva una pausa di cinque minuti per rifocillarsi con gli «onigiri», polpette composte di riso bianco con un ripieno vegetale o di pesce e avvolte da un alga essiccata.
Il «Guinness dei Primati», però, non ha ancora riconosciuto l’impresa di questo ingegnere giapponese, ma continua, almeno per ora, a riconoscere il record di uno studente giapponese di 24 anni di nome Chao Lu che nel 2005 recitò 67.890 cifre del «pi greco» in 24 ore e 4 minuti.

Leggi tutto l'articolo