Piccinini Colorado: dallo Spot della Linkem alla TV

Mette le mani avanti: “La pallavolo resta al primo posto”, ma per la campionessa Francesca Piccinini il mondo della tv è tutt’altro che un’ipotesi lontana.
Prima ha recitato per lo spot della Linkem assieme a Belen, adesso la vedremo protagonista di “Colorado” in una veste tutta nuova e a Tgcom24 anticipa: “Ho già registrato la puntata e mi sono divertita, vi regalerò degli sketch comici, Belen mi ha insegnato ad essere più spontanea”.
Francesca, raccontaci di questa prima avventura in tv a Colorado…E’ stata una bella esperienza, anche se non ho avuto tanto tempo per provare.
Ho finito gli allenamenti alle 20 e alle 21 ero già in studio.
La puntata viene registrata, ma è come se fosse in diretta, con il pubblico davanti che ti guarda… Anticipaci qualcosa…Ero tesissima, ma alla fine è andata bene.
Mi vedrete sia nelle veste di presentatrice sia in quella di comica, con tanto di sketch, è stato davvero divertente, ho trovato un bel clima.
Hai già recitato nello spot della Linkem – società che fornisce accesso ad internet ad alta velocità – assieme a Belen, adesso la “sostituisci” a ColoradoE’ vero, quello spot mi ha portato fortuna.
Stimo Belen, è una ragazza brava e solare, mi ha dato tanti consigli, per essere più spontanea e naturale.
Tanti campioni dello sport hanno trovato rifugio nella tv, sarà così anche per te?Per ora la pallavolo resta il mio primo lavoro.
Da poco mi sono trasferita da Bergamo a Torino e spero di continuare a giocare ancora per molto.
Certo, quella della tv o dello spettacolo nel tempo libero è una bella occasione.
In futuro, chissà.
Gli sportivi funzionano perché sono un esempio per i giovani.
Che rapporto hai con Internet e i social network…Sono su Facebook e Twitter.
Ma, a dire il vero, non ho tantissimo tempo a disposizione.
Navigo spesso su Internet per risolvere dei problemi, ad esempio ho appena scaricato una ricetta (ride) La schermitrice Valentina Vezzali scende in politica, se lo proponessero a te?Seguo la politica da spettatrice, risponderei di no.
FONTE: Tgcom24

Leggi tutto l'articolo