Picco d'influenza in Italia: 52 morti dall'inizio dell’epidemia

Sono 282 i casi gravi e 52 i decessi a causa dell’influenza registrati dall’inizio della stagione epidemica.
È il bilancio della rete di sorveglianza Influnet dell’Istituto superiore di sanità, riportato da Ansa.
Solo nell’ultima settimana sono decedute 13 persone.
Negli ultimi sette giorni c’è stato un aumento dei decessi e del numero di casi gravi, di cui l’80% dei malati gravi e l’85% dei morti presenta almeno una patologia cronica preesistente.
In una settimana sono stati registrati 832.000 contagi e il Sistema nazionale di sorveglianza InfluNet evidenzia come la settimana dal 28 gennaio al 3 febbraio è stata probabilmente quella in cui le sindromi influenzali hanno raggiunto il picco stagionale.
Rispetto alla stagione precedente, quella del 2017-2018, quest’anno c’è stato un aumento dei casi di influenza tra bambini al di sotto dei cinque anni.
Il malanno stagionale si è diffuso in tutte le Regioni d’Italia, con una concentrazione maggiore in quelle del Centro e del Sud.
La rete di sorveglianza ha poi fatto sapere che dall’inizio della monitorizzazione sono stati stimati 4.780.000 casi di sindrome influenzale in tutto il Paese.