Piero Nichilo

    Piero Kayak
Passo il più del tempo con i piedi a terra e talvolta con la testa tra le nuvole quindi sono restio a dare i miei giudizi sulle mie realizzazioni quando sono nell'elemento liquido.
Dissi agli amici che trovo il mio baidarka una barchetta che permette di pagaiare senza sforzo e che possiede un'ottima velocità di crociera.
L'eskimo è facile, la curvatura longitudinale della chiglia è valida.
Per cambiare direzione occorre però inclinarsi, per rendere asimmetrica la carena, e metterci più impegno perché il caratteristico incurvamento del rivestimento, quando è in acqua, contribuisce molto al mantenimento della rotta.
Il giudizio di Yann e dei suoi amici Francesi, in merito alla versione leggermente modificata del mio progetto è molto favorevole (vedere la parte dedicata su questo sito).
Il baidarka, da secoli,  è sempre stata una signora imbarcazione, certificata da autorevoli giudizi, quindi le sincere affermazioni di Piero Nichilo, che quì riporto, sono un'ulteriore, e d...

Leggi tutto l'articolo