Pietro Mennea cosa avrebbe pensato dopo la "Bella Italia" dei mondiali di staffette?

 
Purtroppo, non sapremo mai di prima mano dall'uomo che detiene ancora il record europeo dei 200 metri con 19"72 dal 1979 - record che festeggerà il suo 40 ° compleanno, se  il tempo sopravvive fino al 12 settembre di quest'anno -  morto dopo una lunga battaglia con il cancro nel 2013, a l'età di soli 60 anni.
Tuttavia, è giusto dire che avrebbe goduto lo spettacolo  perché, sebbene sia famoso per i suoi Giochi olimpici del 1980, con la medaglia d'oro nei 200, il suo nome è anche indelebilmente legato alle staffette e la sua storia include alcune prestazioni eccezionali con il bastone in mano.
Era il 21 luglio 1972, poco prima di prendere la medaglia di bronzo dei 200 metri olimpici a Monaco, che il velocista ventenne è diventato un eroe nella sua città natale di Barletta, all'apertura della pista locale.
Di fronte a 12.000 appassionati di atletica in attesa -  dopo la medaglia di bronzo 4x100m della squadra italiana ai Campionati Europei di Atletica della scorsa estate - un 4x200m ap...

Leggi tutto l'articolo