Pinochet e il futuro.

La morte di Pinochet chiude un'altra pagina della storia delle dittature sudamericane ma lo fa in modo del tutto insoddisfacente.
Non tanto per la soddisfazione che avrebbe dato condannarlo per i suoi crimini dato che a 91 anni non avrebbe comunque scontato pene detentive ma per il più grande danno che ogni dittatura fa al proprio paese, per la mancanza di Giustizia.
Morto il capo rimangono a piede libero i suoi tantissimi complici e collaboratori, parecchi dei quali in alte posizioni nelle forze armate e nell'economia cilena, rimangono le domande della popolazione.
Dove sono sepolti i due/tremila desaparecidos? Chi ha finanziato e sostenuto, dentro e fuori il Cile, il golpe di Pinochet? Chi risarcirà in qualche modo i 10.000 deportati? Chi renderà conto alle decine di migliaia di cileni obbligati a lasciare il paese durante la dittatura? Sanare le ferite in un paese come il Cile vuol dire rispondere a queste domande.
Vuol dire condannare i responsabili e attraverso i processi stabilire una volta per tutte come sono andate le cose.
Chiarire ogni omicidio, ogni stupro, ogni pestaggio, ogni rapimento, ogni trasferimento di denaro, ogni contratto stipulato dal governo illegittimo con aziende cilene o straniere.
E' solo la verità a pacificare un paese.
E non vale solo per il Cile.Se guardiamo alla vecchia Europa vediamo come solo oggi la Spagna stia cercando di fare i conti con il franchismo grazie ai provvedimenti, spesso di grande valore simbolico, del governo Zapatero.
La Grecia non ha risolto l'eredità della dittatura dei colonnelli (1967-1974) basta guardare a Cipro per rendersene conto.
Alla Germania non è certo bastato il processo di Norimberga per fare piazza pulita, così come in Italia l'amnistia di Togliatti non ha certo sanato tutte le ferite.
Discorsi simili valgono per tutti i paesi del mondo che hanno subito dittature, dalla Serbia di Milosevic al Paraguay di Stroessner.
Arrivare alla Giustizia è un percorso lungo e straziante.
Il dimenticatoio è più comodo, più attraente.
Ma chi ha subito lutti o sciagure può dimenticare? Chi non ha visto nemmeno uno spicchio di giustizia può veramente andare avanti?The Swordmanmail to: swordman@libero.it

Leggi tutto l'articolo