Piombino, si vendica per il furto del telefono: guardia giurata uccide e dà fuoco al ladro

Cronaca
25 novembre 2017
Piombino, si vendica per il furto del telefono: guardia giurata uccide e dà fuoco al ladro
A confessare il gesto una guardia giurata: gli ha sparato, poi lo ha legato al letto e ha dato fuoco a tutto per depistare le indagini. È stato fermato mentre era in un centro estetico. La vittima è un tunisino di 32 anni

MASSACRATO per un cellulare del valore di alcune centinaia di euro. Sarebbe questo il movente del delitto di Piombino. L'uomo che ha confessato l'omicidio si chiama Marco Longo e ha 33 anni, vive a Livorno, è di origine siciliana e di mestiere fa la guardia giurata. Adesso è in stato di fermo dopo aver ammesso di aver ucciso Hamdi Fathel, 32 anni, di origine tunisina, trovato legato al letto, completamente carbonizzato, martedì scorso.
· LA RICOSTRUZIONE
Dopo l'interrogatorio di ieri sera, condotto dal pm Fiorenza Marrara, Longo ha dato una sua versione dei fatti che, come ha spiegato il procuratore Ettore Squillace Greco, è stata riscontrata dagl...

Leggi tutto l'articolo