Pionieristico astronauta Neil Armstrong muore all'età di 82 anni

Neil Armstrong, il pilota collaudatore, ingegnere aerospaziale, professore universitario e l'astronauta americano, si è spento  all'età di 82 in Cincinnati, Ohio.Egli sarà per sempre ricordato dai libri di storia come il primo uomo a mettere piede sulla Luna, il momento decisivo per una generazione e ispirazione per le generazioni che seguirono.
La sua morte è dovuta a complicazioni derivanti da recenti procedure cardiovascolari eseguite per alleviare le arterie bloccate.Nel 1958, è stato selezionato nel programma spaziale US Air Force, che stava cercando di battere l'Unione Sovietica nel mettere un uomo nello spazio.
Il programma è stato annullato in quello stesso anno e sostituito con NASA Progetto Mercurio nel 1959.Dopo la sua richiesta di far parte del secondo gruppo di astronauti della NASA, nel giugno 1962 si è unito al Corpo Astronauti della NASA, mentre nel settembre dello stesso anno come uno dei due piloti civili selezionati per il gruppo di nove.
Il 20 settembre 1965, Armstrong è stato annunciato come il pilota di comando per Gemini 8, lanciato il 16 marzo del 1966.
Questa missione ha comportato per la prima volta l'aggancio tra due veicoli spaziali...
In una riunione nel marzo del 1969, la NASA propone ad Armstrong il posto di comandante dell' Apollo offrendogli la possibilità di essere il primo uomo a mettere piede sulla Luna.
Alle 20:17:39 UTC il 20 luglio 1969, la LM ha messo piede sulla superficie della Luna.Poche ore dopo, alle 02:56 UTC del 21 luglio 1969, Armstrong scese la scaletta del LM e posò il piede sinistro verso il basso sulla superficie lunare.
Da qua la frase celebre di Armostrong : "Questo è un piccolo passo per l'uomo, ma un passo da gigante per l'umanità.
"

Leggi tutto l'articolo