Pisa: Dario Zucchi

La mostra “The Absorbing eye” suggerisce intriganti assonanze tra le icone dell’arte contemporanea e coloro che le osservano muovendosi fra le sale dei musei internazionali più prestigiosi.
Il fotografo Dario Zucchi, milanese residente a Washington, si configura come un vero e proprio “predatore urbano” che, armato di macchina fotografica, individua, segue ed immortala i soggetti che più lo ispirano.
Sono i visitatori dei musei ad attrarre la sua attenzione soprattutto quando, forse per un’inconscia sintonia, il loro aspetto fisico ed il loro abbigliamento si fondono armonicamente con le opere d’arte che stanno ammirando. Mentre rimane affascinato dalle persone che osservano l’arte, tema già di per sé profondamente coinvolgente, Zucchi riesce a superare la semplice osservazione catturando acutamente le connessioni visive fra gli osservatori e l’arte che li circonda.
La sua ricerca dei visitatori con una perfetta combinazione di colori, motivi e atteggiamenti, giustapposti ai dipinti e alle sculture, porta al piacere della sorpresa ed allo stupore dell’agnizione.
Ne risultano scatti unici che coinvolgono opere d’arte di Munch, Matisse, Rothko e Stella, immagini commoventi o ironiche ma sempre intensamente provocatorie. Promossa dal Museo della Grafica, la mostra è inserita nel calendario di iniziative del “Giugno pisano” e verrà inaugurata il 16 giugno 2012 alle ore 17:30 in coincidenza con la “Luminara” di San Ranieri. Il Museo della Grafica di Pisa si configura come una delle più importanti raccolte pubbliche di grafica contemporanea con la sua vastissima collezione che comprende opere dei più celebri artisti dell’Ottocento e Novecento fra i quali Giorgio Morandi, Giovanni Fattori, Pablo Picasso, Lucio Fontana, Renato Guttuso, Carlo Carrà e Bruno Munari.
Ospitato negli splendidi ambienti di Palazzo Lanfranchi, il Museo anima il panorama culturale cittadino con la sua ricca programmazione espositiva dedicata non solo al disegno e all’incisione, ma anche ad altre forme espressive come la fotografia, l’illustrazione, il fumetto, il design, il cinema e la videoarte. Dario Zucchi è nato a Milano nel 1938. Dopo il Liceo Classico e la laurea in economia all’Università Bocconi di Milano, ha svolto attività di sviluppo e investimento immobiliare in Italia, Svizzera, Canada e Messico prima di trasferirsi con la famiglia negli Stati Uniti nel 1979. Da allora ha continuato la propria attività imprenditoriale nell’area di Washington D.C., dove tuttora risiede, dedicandosi anche [...]

Leggi tutto l'articolo