Plebe briganti ribelli. Bonaparte in Romagna 1796-97 * di Antonio Montanari * CAP. I *

Riministoria© Antonio Montanari
PLEBE BRIGANTI RIBELLI
La Romagna nel 1796-97 e l'invasione di Napoleone Bonaparte
di Antonio Montanari
Un'opera inedita in versione integrale
Capitolo primo: L’invasione del 1796
1.1 Giugno ’96: "Si minaccia il Sacco generale"
"Ognuno continui tranquillo nell’esercizio de’ proprj impieghi, e mestieri, come se non vi fossero truppe": il cardinal Legato di Bologna Ippolito Vincenti rassicura con queste parole la popolazione, il 19 giugno 1796, appena conclusasi l’occupazione francese della città che era iniziata il giorno precedente. All’indomani Bonaparte lo scaccia. Il 21 maggio, una settimana dopo la presa di Milano, il Legato aveva ordinato alle genti del contado che le truppe nemiche fossero "per ogni maniera rispettate sotto rigorose pene". Bologna è ancora scossa dal martirio dello studente piemontese di teologia Giuseppe De Rolandis, accusato di attività sovversiva e condannato alla forca. La sua esecuzione, avvenuta il 23 aprile, è stata strazian...

Leggi tutto l'articolo