Pm Arnesano arrestato, le avvocatesse della sua corte: «Vai conciata, lui si butta»

Un rapporto esclusivamente utilitaristico. Così viene descritto il legame tra il pm Emilio Arnesano e l'avvocato Benedetta Martina. Lei sa che può chiedergli favori che vanno ben al di là non solo dell'etica professionale ma anche della legge; e lui, da parte sua, sa che in seguito a quei favori potrà chiedere qualcosa per sé. «Reiterate prestazioni sessuali», sottolinea il gip. Una condotta che coinvolge anche un'altra avvocatessa del Foro di Lecce e una praticante, in procinto di sostenere l'esame orale di abilitazione alla professione.
È proprio per aiutare quest'ultima, Federica Nestola, che Martina si espone. Chiede ad Arnesano se può aiutarla a superare l'esame. Lui si mostra molto interessato, contatta l'avvocato Mario Ciardo, componente della commissione d'esame. Ma soprattutto chiede un incontro alle due. Dice il gip, riprendendo le intercettazioni telefoniche eseguite dalla Guardia di finanza: «In tale occasione, il dottore Arnesano, dopo aver chiesto alla sua interlocutrice...

Leggi tutto l'articolo