Poca voglia di parlare a Rignano: i Renzi? Per noi brave persone

Rignano, 19 feb.
(askanews) - Poca voglia di parlare a Rignano sull'Arno dove Laura Bovoli e Tiziano Renzi, i genitori di Matteo Renzi sono agli arresti domiciliari, per bancarotta fraudolenta e false fatturazioni.
Gli indagati dell'inchiesta della procura di Firenze e della Gdf sono, a vario titolo, quindici.
Qualche voce dei cittadini: "Per me sono delle bravissime persone, poi sarà la magistratura...
Secondo me sono state prese di mira anche per il figlio.
Penso, eh".
"Una famiglia stupenda i Renzi.
Se c'è da fare del bene loro lo fanno.
Poi questo è tutto un caso politico".
"Tutto, eh...
Traffica traffica sono cascate nella fregatura, purtroppo, capito".
"Matteo l'ho visto piccolino così io che passava con sette giornali sottobraccio".
"In genere sì, stimate.
Mi dispiace molto per questo inconveniente.
D'altronde a forza di razzolare.." "Io le conosco sia loro che i figli per delle persone bravissime, poi io con loro non ho avuto niente a che fare e non posso dire assolutamente nulla.
Mi sembra una cosa un po' forzata".
"Per noi sono brave persone, poi..
Le cose private noi non le sappiamo".

Leggi tutto l'articolo