Poco tempo e poca voglia

Forse un po' di voglia mi è tornata...
Però scrivere, decentemente, richiede tempo.
Forse non si nota, ma cerco di pesare le parole, le rivedo, le soppeso; cancello, aggiungo, modifico.
Anche poche righe sono lunghe e faticose.
Mi diverte notare l'equivoco della comunicazione.
Il mio motto, citando il vecchio Bennato, è "ogni favola è un gioco".
Per cui non vorrei mai essere preso sul serio, e contemporaneamente non vorrei neanche passare per un falsario.
In tutto quello che scrivo c'è qualcosa di me, e qualcosa di lontano da me.
Inestricabilmente connessi.
Mai credere a tutto, mai credere che sia tutto falso.
Se posso modificare rapidamente i fatti, mi è molto più difficile modificare le emozioni.
Chi mi legge, per quel poco che scrivo, per quanto male lo scriva, mi può conoscere profondamente, perché troverà le mie emozioni.
Belle o brutte, interessanti o noiose, particolari o banali.
Ci vediamo.
Qui, o altrove.

Leggi tutto l'articolo