Poesia

 Poesia di Yehuda Ha-Levi, rabbino e poeta di origine sefardita, vissuto a cavallo tra il XI e il XII secolo."Com'è terribile amare ciò che la morte può toccare.Com'è terribile amareSperare, sognare, essereEssere e, oh, perdere. Una cosa per folli, questa.E una cosa santa.Una cosa santa...
amare.Poiché la tua vita è vissuta in me.La tua risata mi ha risollevato.La tua parola è stata un dono per me.Ricordare questo porta una dolorosa gioia.Com'è umano amare.Una cosa santa,amare ciò che la morte ha toccato".  

Leggi tutto l'articolo