Poesia

Sono ancora qui che penso. Nel fine settimana a mia figlia hanno dato da spiegare una poesia.Una poesia per la memoria di Aushwitz. Non ho resistito ma pensando a ciò che è capace l'essere umano.Pensando ai bambini, le donne e uomini lì.Come sono stati trattati. Come sono stati uccisi.Mi è venuto da piangere e ho dovuto nascondermi.Non volevo mia figlia e mio marito mi vedessero.Penso spesso che alla fine è impossibile un mondo diverso finchè l'essere umano è così.E lo è, ancora, pure troppo.Scusate la "menata".Buona giornata a tutti

Leggi tutto l'articolo