Poesia

Nasce
Come un fiore d’inverno
il tuo sorriso
di interni
antichi e fioriti
è fatta questa parte
della città.
 
Qui posso
specchiarmi
nel quadro
sidereo di pioggia
che i camini
uniti nel fumo stringono
dolcemente.
 
Oleandri
con timidi fiori
vergano l’impluvio
del cortile scosceso
e un’infanzia è già
partita; non tornerà.
 
Ma i tuoi occhi sono
sempre infiniti,
finestre sempre
aperte al cielo:
aspettano con fiducia
che il sole ritorni.
Presto.
 
Qualche gatto irsuto
scombina nei ruscelli
avventizi,
poi rotola i suoi neri piedini
nel verde nato da poco,
scomparendovi.
 
Nasce come un fiore
il tuo sorriso,
d’inverno,

Leggi tutto l'articolo