Poesie Notte di San Lorenzo

 
La tradizione vuole che la pioggia di stelle cadenti ricada nella “Notte di San Lorenzo”
Si dice che le stelle cadenti siano le lacrime versate dal Santo durante il suo supplizio,
che si aggirano per sempre nei cieli, scendendo sulla terra solo il giorno in cui Lorenzo morì,
creando una magica atmosfera in cui si crede alla possibilità che i propri desideri si possano avverare
 e ad ogni stella cadente si pronuncia la filastrocca “Stella, mia bella stella, desidero che…”
e si rimane in attesa che il desiderio si avveri nel corso dell’anno. 
 
Dieci Agosto San Lorenzo, io lo so perché tanto di stelle per l'aria tranquilla arde e cade, perché sì gran pianto nel concavo cielo sfavilla. Ritornava una rondine al tetto: l’uccisero; cadde tra spini; ella aveva nel becco un insetto: la cena de’ suoi rondinini. Ora è là come in croce, che tende quel verme a quel cielo lontano; e il suo nido è nell'ombra, che attende, che pigola sempre più piano. Anche un uomo tornava al suo nido: l'uccisero; ...

Leggi tutto l'articolo