Polemica Jim Carrey-Mussolini: nuovo botta e risposta infuocato

Jim Carrey, etichettato come “Bas*ardo” da Alessandra Mussolini per aver pubblicato una vignetta con l’esibizione dei corpi di Benito Mussolini e Claretta Petacci in piazzale Loreto, ha deciso di replicare.
E lei ha contro-replicato.
Tutto era iniziato con un tweet pubblicato dall’attore lo scorso 30 marzo.
Jim Carrey, a corredo della vignetta con Benito Mussolini e Claretta Petacci a testa in giù, aveva scritto: «Se vi state domandando a cosa conduce il Fascismo, chiedetelo a Benito Mussolini e a Claretta».
A stretto giro di posta, sempre via Twitter, era arrivata la replica della nipote del duce, Alessandra Mussolini: «You are a bas*ard» («Sei un bas*ardo»).
Anche Daniele Capezzone aveva commentato sul suo profilo social la mossa di Jim Carrey: «Ancora una volta (un classico della sua carriera) Jim Carrey NON fa ridere.
E fare gratuitamente uno show di pessimo gusto usando l’immagine di due cadaveri martoriati, mettendo in burla una pagina tragica e dolorosa (comunque la si pensi) della storia italiana, fa pena e rabbia».
In assenza di risposte dall’attore, nei giorni successivi era calato il silenzio sulla vicenda.
Nelle scorse ore, però, interrogato da ‘Variety’ proprio in merito alla polemica con Alessandra Mussolini, Jim Carrey ha deciso di replicare con una nuova provocazione: «Se vuole vederla in un altro modo, può sempre capovolgere la vignetta e vedere suo nonno che salta di gioia».
Alessandra Mussolini, su ‘Twitter’, ha risposto ancora una volta all’attore: «La replica di Jim Carrey è peggiore del suo disegno».