Politici e giornalisti una bella lotta per il primo posto ipocrisia, tornaconti e fake new

Cappuccetto Rosso e il Lupo
Luigi Di Maio, il principe delle fake news, titolo nobiliare guadagnato annunciando dal balcone di Palazzo Chigi di aver sconfitto la povertà sulla base di una finanziaria di cui non ha ancora scritto nemmeno i numeri, accusa il Gruppo Espresso di essere produttore di fake news. Meglio, sostiene che I giornali stanno morendo perché producono fake news. E se questa è la vera ragione della crisi della carta stampata, viene da dire che abbiamo almeno trovato anche la ragione per cui anche la popolarità di Di Maio sta calando rovinosamente. Lo scrive Pagnoncelli oggi sul Corriere, ma siamo certi che, quando tocca i pentastellati, si tratti di fake news.

Spero per tutti i detrattori del giornale o dei giornali non in linea con i DESIDERI del GOVERNISSIMO che tutto vada secondo le Voglie dei nuovi Capi di questo paese. Sicuramente liberamente eletti, ma subito a comportarsi esattamente come chi hanno criticato e insultato per anni. Gli italiani hanno scelto l'o...

Leggi tutto l'articolo