Polonia: Danzica saluta il suo sindaco

(ANSA) – VARSAVIA, 18 GEN – La camera ardente di Pawel Adamowicz, il sindaco di Danzica accoltellato domenica scorsa, aperta ieri pomeriggio nella sede del Centro europeo di solidarietà (Ecs) è stata visitata da decine di migliaia di suoi concittadini che anche di notte hanno fatto la fila per 2-3 ore per rendergli l’ultimo saluto.
Le autorità del comune precisano che fino a stamattina i visitatori sono stati 31 mila.
Ieri i consiglieri comunali vicino alla bara del loro “presidente” hanno portato in omaggio la bandiera di Danzica che nel 2005 aveva sventolato a Roma durante il funerale di Giovanni Paolo II.
Oggi pomeriggio la salma di Pawlowicz sarà trasferita alla basilica gotica mariana del centro città, dove è custodito il famoso trittico “Il giudizio universale” di Hans Memling e dove domani a mezzogiorno avrà luogo il funerale e – in una cappella – la sepoltura delle ceneri del defunto.
Il corteo funebre attraverserà la città fermandosi sui luoghi legati alla sua vita: la scuola, la casa natale, la chiesa del battesimo.