Pompieri al lavoro,ladri rubano attrezzi

(ANSA) – CATANIA, 15 FEB – I vigili del fuoco sono impegnati a spegnere un incendio, e vengono prima minacciati e insultati e poi derubati di importanti attrezzature di soccorso.
E’ accaduto, come ricostruiscono i quotidiani La Sicilia e Giornale di Sicilia, due sere fa nel popoloso rione Librino di Catania dove i pompieri erano intervenuti per spegnare un rogo che era divampato al sesto piano di un condominio a otto elevazioni.
Le persone al settimo e all’ottavo piano, bloccate da fiamme e fumo, sono state messe in salvo dai vigili del fuoco con un’autoscala.
Una decina di persone è stata medicata dal personale medico delle ambulanze del 118, altre sono state trasportate in ospedale.
Durante le fasi concitate dei soccorsi qualcuno ha rubato attrezzature che si trovavano a bordo del mezzo dei vigili del fuoco.
I pompieri rivelano che sono importanti ‘arnesi del mestiere’.
“Basta con gli atteggiamenti ostili – dicono i sindacati – non sono tollerabili né ammissibili”.
(ANSA).