Ponte Morandi, a 6 mesi dal crollo rose rosse per le 43 vittime

Genova, 14 feb.
(askanews) - Un minuto di silenzio nel cantiere dove sono in corso i lavori di demolizione di quel che resta del viadotto autostradale e 43 rose rosse gettate nel torrente Polcevera.
Così Genova alle 11 e 36 di questa mattina ha ricordato le 43 vittime del crollo di Ponte Morandi, a 6 mesi esatti dalla tragedia.
Una commemorazione sobria, a cui hanno partecipato il comitato degli sfollati di via Porro, una delegazione di alpini e alcuni semplici cittadini.
"Oggi - ha sottolineato il presidente del comitato degli sfollati, Franco Ravera - vogliamo ricordare chi non è più tra di noi.
Ci siamo ripromessi per un anno di incontrarci qui tutti i mesi per commemorare le vittime e ricordare quello che è successo, anche se la vita continua e deve andare avanti".
Su Twitter, il sindaco di Genova e commissario per la ricostruzione di Ponte Morandi, Marco Bucci, ha postato un messaggio: "Sei mesi dopo quel tragico giorno ci stringiamo intorno alle famiglie delle 43 persone che ci hanno lasciato.
Oggi Genova guarda al futuro vedendo realizzate nuove opere che abbiamo e stiamo costruendo, giorno dopo giorno, nell'interesse di tutti i cittadini, senza mai dimenticare quello che è successo".

Leggi tutto l'articolo