Ponte verso l'ignoto

Il ponte sul lago d'Iseo sta suscitando una voglia di esserci sopra superiore alle aspettative.
Anzi, troppa.
Visto che i tempi sono grami, non è possibile fare gli schizzinosi.
Ci sono voluti 20 -dico: venti- mesi per la realizzazione che dovrebbe rimanere attiva per 2 settimane.
Lo spreco di risorse deve essere stato fortissimo.
Bisognava non farlo, quel ponte.
Oppure: lo si faccia, ma che resti attivo per tutta l'estate.
Con beneficio per il turismo della zona.

Leggi tutto l'articolo