Pordenone, „Medico droga e stupra una paziente in albergo: arrestato“..leggi

  PORDENONE - La storia è agghiacciante e mette i brividi.
Questi i fatti: un medico di 48 anni, residente a Pordenone, è finito agli arresti domiciliari con l’accusa di sequestro di persona e violenza sessuale in concorso con un’altra persona.
L’ordinanza nei confronti dell’indagato, emessa dal giudice per le indagini preliminari della città friulana, è stata eseguita dalla polizia.
L’attività d’indagine – spiega la questura in una nota – è stata avviata dopo l’acquisizione di referti medici che segnalavano la sospetta ingestione di farmaci o sostanze tossichenon ben definite da parte di una paziente.
LA DINAMICA - L’uomo, dopo aver impedito con la forza alla paziente di allontanarsi da una struttura sanitaria, le avrebbe somministrato farmaci dagli effetti narcotico-sedativi, per poi portarla in un albergodove l’avrebbe costretta a subire atti sessuali, approfittando dello stato di incoscienza della donna.
L’arresto è arrivato dopo una complessa attività investigativa condotta dagli agenti della divisione polizia anticrimine.

Leggi tutto l'articolo