Post N^ 1946

Filastrocca di Gianni RodariLe belle fateLe belle fatedove saranno andate?Non se ne sente più parlare.Io dico che sono scappate:si nascondono in fondo al mare,oppure sono in viaggio per la lunain cerca di fortuna.Ma che cosa potevano fare?Erano disoccupate!Nessuno le voleva ascoltare.Tutto il giorno se ne stavano imbronciatenel castello diroccato ad aspettareche qualcuno le mandasse a chiamare.Girava il mondo per loroin cerca di lavorouna streghina piccina picciò,col naso a becco,magra come uno stecco,che tremava di freddo perchéera senza paltò.E appena la vedevano tornaresi facevano tutte a domandare:«Ebbene com’è andata?Avremo un impiego?»«Lasciatemi, vi prego,lasciatemi respirare,sono tutta affannata«Ma com’è andata?»«Male!C’è una crisi generale.Ho salito tutte le scale,bussato a tutti i portoni,mendicato sui bastioni,e dappertutto mi hanno rispostoche per noi non c’è posto.Vi dico, una cosa seria,altro che storie!Fame, freddo, miseria…La gente ha un sacco di guai:i debiti, le tasse...

Leggi tutto l'articolo