Post di Fletcher

 ValerioLe lunghe, estenuanti veglie di preghiera e la luce che sembra scendere dal rosone diritta su di Te, Valerio agita le sottili mani bianche in un lungo singhiozzo poi riprende la corona mentre le ginocchia cominciano a fargli male: prega da ore per sua mamma e gli occhi gli si stanno appannando mentre implora che il cancro si allontani e che la tranquillità sordità dei giorni abituali torni a popolare la sua Vita e le sue attività.
Lui studia lingue e lavora alla Dana come operaio nel weekend, è un ragazzo d'oro ma percepisce che qualcosa gli sta sfuggendo tra le dita insieme alla stanchezza...
Sono lacrime, che colano dai suoi occhi e si riversano sulle palme aperte.
Per un momento immagina che la madre non ci sia più, che a 28 anni si ritrovi solo, dopo la morte del papà 5 anni prima.Allora si aggrappa ancora di più al rituale delle suppliche davanti all'altare di San Francesco Saverio, poi, quando sente che sta veramente per crollare si alza diritto, tutto dolorante e si av...

Leggi tutto l'articolo