Post di LA PIAZZETTA

Il nuovo Gandhi della Turchia e la marcia non violenta che può sconfiggere Erdogan

La grande Marcia per i diritti e la giustizia è partita il 15 giungo da Ankara e arriverà il 9 luglio a Istanbul. Promossa dal leader di opposizione Kilicdaroglu, lungo il percorso sta raccogliendo migliaia di adesioni. Il racconto dell'evento nelle parole del giornalista italiano Mariano Giustino








di Paola Pintus

E' iniziata il 15 giugno, quasi in sordina: appena un migliaio di partecipanti alla partenza da Ankara. E' cresciuta tappa dopo tappa, raccogliendo sempre maggiori consensi lungo il percorso: fra applausi, strette di mano, petali di rosa lanciati dalle finestre, musiche e danze popolari. Ora, a metà circa del percorso, è arrivata a contare dai trenta ai cinquantamila partecipanti. E all’arrivo, ad Istanbul, potrebbero essere quasi un milione.
La Marcia per i Diritti e la giustizia che sta attraversando la Turchia lungo un percorso di 450 chilometri è un evento straordinar...

Leggi tutto l'articolo