Post di Notte e nebbia

All'aria fresca

Questa notte ho dormito davvero poco, mi sono svegliata nel cuore della stessa (notte - quasi insonne) con un dolore pungente alla gola, persistente. Il mio primo pensiero è stato: contro di me, hanno forse eseguito un rito voodoo ?
A causa di questo "dolore", ho cercato prontamente un foulard in cui poter avvolgermi il collo- la gola.
Perciò per via di una brutta-e cattivissima aria condizionata - l'unica responsabile del mio fastidio - e non dei riti vudù, ho dormito avvolta da un foulard verde acqua di Luisa Spagnoli, che non si abbinava per nulla al mio pigiama e alla stagione estiva in cui ci troviamo a respirare, condizionatori d'aria a parte.
Sognerò ad occhi aperti, in fondo la vita, in generale, è un sogno.

Leggi tutto l'articolo