Post di Torn & Frayed

 Burton e il bianco NataleLa birra cominciava a girare e la gente a diventare aggressiva.Burton se ne stava nel suo angolino a sorseggiare una ceresmentre gli altri sembravano darci dentro, tirando fuori schifo,intolleranza, sopraffazione e seghe mentali.
Le ragazze, anche loro un poco brille, appoggiavano l'accento sulle rotanti strascicate o lasciavano cadere le spalline,i colleghi regolavano i conti l'un l'altro e scleravano di figa.
Era una serata che non avrebbe dovuto rilucere per scazzi o menate grottesche, ma tant'è. Burton c'era andato senza entusiasmo.
Era da poco in ditta, alla Rochester, e lo avevano convinto ad uscire per una cena e qualche pinta.
Non si sarebbe mai aspettato, però, un simile bordello.
Frosty gli si era avvicinato a cinque centimetri dal naso e gli aveva spiattellato :"Sei frocio?".Poi aveva rinculato, barcollando vistosamente sullo sgabello.
Il vicino peggiore che Burton avesse potuto desiderare.
Per quel poco che lo riguardava aveva sorriso tiepid...

Leggi tutto l'articolo